Appalti al San Paolo: sequestrato mezzo milioneCorte dei conti

La Corte dei conti ha sequestrato beni immobili e crediti per 500mila euro a Pierluigi Sbardolini, ex direttore amministrativo dell'azienda ospedaliera San Paolo, notificandogli contestualmente l'atto di conclusione dell'inchiestacontabile, in cui gli contestano diversi tipi di danni erariali . Il procedimento contabile segue l'inchiesta penale sulla presunta infiltrazione della 'ndrangheta nei contratti di fornitura dell'ospedale e sull'assegnazione di 15 appalti da parte del San Paolo tra il 2008 e il 2010, e per i quali lo scorso ottobre Sbardolini ha patteggiato 2 anni e 4 mesi di carcere per turbativa d'asta e corruzione con l'aggravante mafiosa.