Area C in ferie fino a gennaio poi il giro di vite per far cassa

Ticket sospeso da oggi al 9. Da febbraio le nuove regole Pagheranno l'ingresso anche i veicoli a metano e a Gpl

Una pausa per le Festività, come capita sempre, poi Area C dal 13 febbraio volterà pagina. Un giro di vite che estenderà il ticket anche ai veicoli a Gpl e metano e che toglie l'ultimo, sottilissimo, velo sul carattere ecologico di un provvedimento che è a tutti gli effetti un tassa di ingresso nel centro cittadino.

Da oggi intanto fino a lunedì 9 gennaio si spendono le telecamere ai varchi. «Un'interruzione - si legge in una nota di Palazzo Marino - legata alla fisiologica riduzione del traffico veicolare in città durante le feste natalizie rispetto alla media annuale». Che però non è servita ad abbassare il livello delle polveri inquinanti rimasto sopra i limiti anche nel giorno di Natale con una media giornaliera registrata dall'Arpa Lombardia nella centralina del «Verziere» di 57 microgrammi di Pm10 per metro cubo contro il limite di 50. Ancora superiore la concentrazione a Città Studi, zona semi centrale con 67 e 63 a Limito di Pioltello, nell'hinterland. Ed è andata ancora peggio nei comuni della cintura milanese dove, a far registrare l'inquinamento maggiore è stata la stazione di Meda con 85 microgrammi di Pm10 (85).

Area C sarà sospesa anche nei giorni del 9 e 10 febbraio per attività tecniche di aggiornamento del sistema e rinnovo della segnaletica stradale in vista delle nuove norme che riguardano il provvedimento e che entreranno in vigore dal prossimo 13 febbraio. L'obbiettivo dichiarato dal Comune è quello di ridurre drasticamente le auto in circolazione all'interno della cerchia dei Bastioni attualmente molto sollecitata anche per la presenza dei cantieri per la costruzione della linea 4 della metropolitana.

«Le regole che abbiamo definito per la nuova Area C tengono conto delle esigenze raccolte durante una serie di incontri che abbiamo tenuto nelle scorse settimane con il Consiglio comunale e il Municipio 1 e con le categorie produttive e commerciali coinvolte dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente -. Siamo contenti che tutti abbiano sempre condiviso l'obiettivo di decongestionare l'area all'interno dei Bastioni». Oltre al pagamento del ticket d'ingresso per i veicoli GPL, metano, bifuel e dualfuel viene fissato il divieto di accesso per carico e scarico merci dalle ore 8:00 alle 10:00. Sarà vietato poi l'accesso ai veicoli Euro 3 diesel di proprietà dei residenti che però, e solo fino al 15 ottobre 2017, potranno utilizzare i 40 ingressi gratuiti. Sarà vietato l'accesso ai veicoli Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato (FAP) con alcune deroghe che riguardano: residenti all'interno di Area C i veicoli privati di appartenenti alle Forze dell'ordine, quelli per il trasporto cose leggere e di servizio compresi manutentori e servizi di emergenza fino e quelli adibiti a noleggio con conducente (NCC) superiori a 9 posti.

Tali deroghe saranno concesse però fino al 14 ottobre 2018 dopodiché il divieto sarà esteso anche a tutti questi veicoli.

Commenti
Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mer, 28/12/2016 - 15:03

scandaloso. la mia auto ha 11 anni, nel 2017 12, e non posso più muoverla da casa mia, in centro, durante le ore lavorative ? Ma siamo pazzi ? Non ha mica 40 anni .. mi danno loro 50000 euro per cambiarla ?