Arena, il Carosello e il volo dei parà

Questa sera festa per i 130 anni dell'Anm: il «Tuscania» e i cavalli più belli

Grande successo per gli eventi organizzati durante questa settimana dedicata all'Arma al 130° anniversario dalla creazione dell'Anc (Associazione Nazionale dei carabinieri), nata proprio a Milano il primo marzo 1886. In particolare la mostra a palazzo Reale «Las Divisa che unisce» ha riscosso un grande interesse

Oggi gli eventi saranno tre. In Piazzetta Reale, proprio di fronte a Palazzo Reale, sarà allestita un'esposizione dei mezzi storici dell'Arma. Si avrà quindi la possibilità di fare una sorta di viaggio nel tempo e cogliere i cambiamenti che sono avvenuti nel corso degli anni. Inoltre, a partire dalle 20.30, all'Arena Civica si svolgeranno due degli appuntamenti più spettacolari della settimana: il lancio dei paracadutisti (squadra agonistica Primo Reggimento cc Paracadutisti «Tuscania») che atterreranno sul suolo erboso dell'Arena dopo un volo mozzafiato nel cielo di Milano. E subito dopo, il Carosello storico dei carabinieri a cavallo (4° Reggimento), con gli oltre 100 cavalli addestrati alla perfezione per interpretare la gloriosa tradizione della Cavalleria italiana.

Per domani sono previsti quindi una serie di appuntamenti che culmineranno nella serata-evento in piazza Duomo. La mattina, alle 10 in piazza Duomo, ci sarà l' Alza Bandiera. Alle 10.30, nella vicina Diaz verrà deposta la corona davanti al monumento «al carabiniere». Alle 11.00, all'interno del Duomo di Milano, l'Ordinario Militare officerà la messa, mentre alle 14.30, ai giardini «Montanelli» verrà presentato il campo della Protezione civile e dell'Associazione nazionale carabinieri.

La giornata terminerà con l'evento forse di maggiore spicco, che avrà inizio alle 20.30 in piazza Duomo. Dove il grande Pippo Baudo presenterà il concerto della Banda dell'Arma dei carabinieri, appena rientrata da una tournée di grandesuccesso negli Stati Uniti e in Canada. Alla serata interverranno anche la violinista di fama internazionale Caroline Campbell, il «nostro» Andrea Bocelli e il comico Enrico Brignano.