Arrestato dopo avere rotto 13 specchietti alle auto in sosta

Ha spaccato tredici specchietti delle auto parcheggiate tra via Aldini, via Mambretti e via Cinque Maggio e ha cercato di rubare all'interno di una di queste macchina. Poi ha provato a nascondersi all'interno del centro di accoglienza per i profughi di via Aldini (anche se non si tratta di un ospite) ed è stato catturato e arrestato dai carabinieri. Il vandalo che ha messo a soqquadro Quarto Oggiaro è un diciannovenne originario del Burkina Faso, irregolare in Italia e con alcuni precedenti alle spalle.

Il giovane è entrato in azione all'alba. A notarlo mentre era intento a strappare con forza gli specchietti retrovisori dalle auto parcheggiate, è stato un residente che ha subito contattato le forze dell'ordine. Alla vista della gazzella dei carabinieri l'autore dei danni è fuggito di corsa e si è rifugiato appunto nel centro di accoglienza, ma è stato fermato mentre ancora aveva in mano uno specchietto. Ora dovrà rispondere di furto e danneggiamento aggravato.

Altri giovanissimi, due 17enni di origine croata ma nati rispettivamente a Bollate e Rho, sono stati invece arrestati sabato sera per furto in appartamento in via Giannone. Portati al Beccaria, hanno entrambi precedenti.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Lun, 24/07/2017 - 12:25

altra risorsa della sboldrina che ci sta pagando la pensione

heidiforking

Lun, 24/07/2017 - 16:15

E rimandarlo a casa senza spendere soldi con un processo farsa sia mai che la presidenta si arrabbia se le togliamo una risorsa ?!!!!!