Arrestato dagli stessi carabinieri che un mese fa gli salvarono la vita

A inizio novembre erano stati i carabinieri a salvarlo mentre tentava di gettarsi dal ponte di San Michele a Paderno d'Adda (Lecco) per togliersi la vita per (a suo dire) problemi familiari e per aver perso il lavoro. Sempre i militari lo hanno arrestato la vigilia di Natale dopo aver scippato un'anziana donna nelle vicinanze del cimitero di Cernusco Lombardone (Lecco). A finire in manette un 46enne residente in provincia di Bergamo. Attorno alle 13 del 24 dicembre ha avvicinato una pensionata di 80 anni che stava recandosi al cimitero e, dopo averle spruzzato negli occhi uno spray urticante, l'aveva spintonata a terra strappandole dalle mani la borsa contenente alcune decine di euro e i documenti. Fra i militari che più tardi lo hanno rintracciato e arrestato il rapinatore ha riconosciuto uno di quelli che il 7 novembre scorso lo aveva salvato dal tentativo di suicidio: «Dovevate lasciarmi morire quel giorno» ha detto allora il 46enne rivolto al carabiniere.