Arrivano 23 milioni per la Grande Brera

Annunciati oltre un anno fa - era il 23 marzo del 2012 - dall'allora ministro Lorenzo Ornaghi, sono finalmente in arrivo i 70 milioni del Cipe destinati ai musei.
Incassato qualche giorno fa l'ok del Consiglio superiore dei beni culturali sulla ripartizione dei fondi tra i diversi musei, la delibera dovrà ora essere oggetto di un decreto del ministro Massimo Bray che gli uffici del Mibac stanno predisponendo in questi giorni. L'iter prevede quindi un passaggio alla Corte dei Conti e infine l'accredito ai musei beneficiari, che sono nove in tutto, a partire dalla Grande Brera a Milano, che fa la parte del leone con 23 milioni. I soldi attesi da tempo serviranno finalmente a dare un nuovo sviluppo a quella che da sempre è una potenzialità inespressa della città. Nello specifico i milioni saranno utilizzati per la messa in sicurezza e per liberare i locali nella ex Caserma Mascheroni; per il completamento del restauro e il ripristino edilizio di Palazzo Citterio e per la revisione e il rifacimento delle coperture del complesso di Brera. I nuovi spazi saranno funzionali a un'esposizione più adeguata dei capolavori che il museo custodisce.