Artisti e scenografi celebrano la moda

A settembre sette installazioni in città saranno dedicate al made in Italy

di

Milano celebrerà, dal 16 al 26 settembre, l'eccellenza italiana attraverso i racconti delle filiere produttive che rendono unico il Made in Italy nel mondo. La città, in occasione della settimana della moda, diventerà il palcoscenico a cielo aperto di sette spettacolari installazioni che saranno collocate in punti centrali come via Montenapoleone, la Galleria Vittorio Emanuele II e il Castello. Il progetto innovativo e coinvolgente prende il nome di «MILANO XL- La festa della creatività italiana».

L'idea nasce dall'accordo tra il Ministero dello Sviluppo Economico e il Comune di Milano con il supporto di Confindustria e Fondazione Altagamma, che grazie anche alla collaborazione di Agenzia ICE, ha reso possibile l'attuazione di questo florilegio di storie di manifattura italiana che realizza prodotti di alta qualità e di eccellenza nel mondo. Le installazioni, scenografiche e fortemente evocative, saranno realizzate in diversi punti della città per far conoscere attraverso luci e colori la creatività: vero emblema meneghino. La direzione artistica sarà gestita dal regista Davide Rampello, che curò anche il Padiglione Zero per Expo 2015. L'ideazione scenografica porterà invece la firma di Margherita Palli, eclettica scenografa vincitrice tra gli altri del premio Gassman.

Un omaggio non solo alla creatività ma anche alla moda, che rappresenta una grande branca dello sviluppo produttivo ed economico lombardo e in un'ottica più ampia dell'intero Paese. La sola fashion week milanese infatti mobilita un indotto di circa 50 milioni di euro. Il sindaco Giuseppe Sala che, ha presenziato alla conferenza stampa di lancio dell'iniziativa, commenta: «Non sarà solo una festa dell'eleganza italiana e una straordinaria occasione per le nostre imprese ma anche un progetto dal profondo valore strategico». Il settore dello stile italiano è infatti il vero fulcro della nostra economia, le aziende che saranno ospitate a Milano in settembre, tra fiere, eventi, sfilate e installazioni, fatturano oltre 104 miliardi di euro di cui 64 sui mercati esteri e danno occupazione a più di 600000 addetti in 70000 aziende.