Un asilo sotto assedio: le mamme terrorizzate dal camper di nomadi

I bambini non possono più usare il giardino; Forza Italia: "Nessuna risposta ai genitori"

Un asilo trasformato in fortino a causa dei nomadi. La scuola di via Manzano si sente assediata. «Un camper di nomadi sosta da lunedì proprio lì di fronte - racconta il consigliere di Forza Italia Giovanni Esposito - e ha iniziato a creare problemi in una via dove già esisteva il fenomeno dello scarico abusivo di rifiuti».

Dalla scuola del Giambellino hanno reagito come potevano: «La preside ha chiesto di tenere chiusi sia i cancelli che le finestre - spiega un'educatrice - una volta uno dei loro bambini è entrato, ma il fastidio maggiore è stato l'aumento di sporco e spazzatura».

L'appello della mamme è accorato: «Siamo disperate. Siamo un gruppo di mamme che portano i loro bambini al nido di via Manzano. Da lunedì abbiamo trovato fuori dal nido una sorpresa, un camper in sosta proprio di fronte al cancello, già la situazione igienica non è delle migliori ma si sta accumulando spazzatura e un odore nauseabondo - affermano - Abbiamo fatto diverse segnalazioni e con noi le educatrici ma nessuno interviene». Anche Esposito ha inoltrato una segnalazione alla polizia locale, ma per ora senza esito. «Siamo preoccupate per i nostri bambini perché le educatrici hanno segnalato la presenza dei loro bambini nel cortile dell'asilo che è chiuso da un cancello - proseguono le genitrici in ansia - La dirigente ha chiesto alle maestre di stare attente e non portare i bambini fuori ma con la bella stagione è un'ingiustizia che i nostri figli debbano subire. Vi chiediamo per favore di darci una mano a risolvere questo problema o di fare qualcosa che possa aiutare i nostri figli a vivere serenamente questi ultimi giorni di asilo».

«Un Comune che non riesce più a difendere i suoi asili e i suoi piccoli dal degrado è una vera vergogna - commenta Fabrizio De Pasquale, consigliere comunale di Forza Italia - l'ossessione per le periferie del sindaco Sala dovrebbe far scattare subito l'intervento dei vigili per allontanare i rom ed evitare la spazzatura. Assurdo che debbano intervenire l'opposizione e i media e non basti la segnalazione dei genitori».

L'asilo del quartiere reso celebre da Giorgio Gaber con la nota ballata soffre dunque dell'ennesimo problema. Nella stessa via poi risiede un centro sociale di cui è stato chiesto lo sgombero sia attraverso la piattaforma Partecipami che con un documento presentato in municipio proprio da Esposito. La zona però è popolare e non sembra che il sindaco, o chi per lui, abbiano intenzione di occuparsi del problema anche se il primo cittadino milanese aveva garantito che le periferie sarebbero state la sua ossessione.

I decadenti palazzi popolari soffrono già dei classici problemi delle zone in cui risiede la fascia meno abbiente della popolazione, ora nemmeno portare i figli all'asilo è diventato un impegno senza preoccupazioni.

Commenti
Ritratto di adonf

adonf

Sab, 09/06/2018 - 10:54

Ma perché questo italianissimo vizio di scrivere sempre "mamme" ? Perché non scrivete semplicemente "genitori" ? Perché dare sempre questa immagine di mammoni a questo Paese di eterni mammoni ? A breve "la mamma del Carabiniere picchiato dal senegalese va a protestare " ?

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 09/06/2018 - 11:44

Basta telefonare ad un certo Omar Al Salah che in quattro e quatr'otto sistemera' tutto! Giusto?

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 09/06/2018 - 12:05

votate da anni e anni la sinistra? zitti e subite

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/06/2018 - 12:14

Tranquille mamme.che può succedere??? Poi sotto l'occhio attento ed aquilino di al salah e majorino...

Malacappa

Sab, 09/06/2018 - 13:43

E le ruspe promesse quando??????

paolone67

Sab, 09/06/2018 - 16:52

Cari milanesi VI STA BENE. Così imparate ad eleggere un sindaco che valuta di più rom e clandestini di voi milanesi.

Gibulca

Sab, 09/06/2018 - 20:55

Dato che almeno il 50% di queste mamme o a votato a sinistra o non ha votato non hanno diritto di aprire bocca. Posso farlo, invece, le signore che hanno votato a destra perché volevano cambiare questa situazione vergognosa e sconcia nella quale ci hanno fatto piombare i sinistri e il loro amici magistrati