Assalto al portavalori, vigilante feritoIl caso Colpo a BusnagoRubati 20mila euro, fuggiti i due rapinatori

Una mossa falsa della guardia giurata, il bandito ha pensato che volesse estrarre la pistola e gli ha sparato un colpo alla gamba. Per fortuna con un fucile da caccia caricato a pallettoni che hanno bucato il ginocchio senza però devastare l'articolazione. Quindi la fuga dei rapinatori, con il sacco appena prelevato da un banca del «Globo» di Busnago, contenente circa 20mila euro, e le pistole dei vigilantes. Subito dopo è scattato l'allarme e mentre i carabinieri istituivano posti di blocco, il ferito è stato ricoverato non in gravi condizioni all'ospedale.
L'agguato ieri a mezzogiorno, nel piazzale del centro commerciale dove era parcheggiato un furgone blindato della Mondialpol. A bordo l'autista, in attesa dei due colleghi che erano andati a prelevare un sacco pieno di contanti da un istituto di credito all'interno del «Globo». Quando Omar L. e Luciano G., sono usciti hanno trovato ad attenderli due banditi con il volto coperto da passamontagna. Uno ha spianato un fucile a pompa mentre il complice ha strappato di mano ai due il sacco con dentro circa 20mila euro. In quel momento Omar L., 42 anni, ha fatto un movimento che il bandito armato ha interpretato come un tentativo di estrarre la pistola e ha fatto subito fuoco. Avendo però il sangue freddo di mirare basso. La rosate di pallettoni l'ha colpito al ginocchio facendolo cadere a terra. I banditi quindi hanno ordinato anche al collega di sdraiarsi, hanno sfilato le pistole dalle fondine e sono fuggiti.
Luciano G. ha atteso qualche istante per essere ben sicuro che i banditi fossero spariti, ed evitare così una nuova sparatoria, prima di tirarsi su, prestare i primi soccorsi al collega e lanciare l'allarme. Mentre il ferito veniva portato all'ospedale di Vimercate e ricoverato, in condizioni non preoccupanti, i carabinieri di Vimercate, diretti dal capitano Marco D'Aleo, disponevano posti di blocco in tutta la Brianza. Gli investigatori hanno anche attivato le consuete procedure, come la ricerca di telecamere e l'analisi del traffico telefonico, per cercare di identificare i due banditi in fuga.