Atm, insulta straniero I colleghi lo difendono

Il video è diventato virale, Atm ha avviato un'indagine interna. Due giorni fa hanno sollevato polemiche e censura sia del Comune che dell'azienda di trasporti gli insulti rivolti da un controllore a uno straniero entrato in metropolitana senza biglietto. «Sei una merda, fai schifo, gli altri pagano al posto tuo» le parole al ragazzo di colore. Ma in sua difesa ieri si sono mobilitati i colleghi e anche il segretario provinciale della Lega Davide Boni («ormai per le anime belle siamo tutti razzisti e chi arriva può fare quello che vuole»), sia del consiglieri Fi Alessandro De Chirico («reazione frutto del clima di esasperazione, Comune e Atm prendano seri provvedimenti contro i saltatori del tornello») e dell'Fdi Riccardo De Corato («ha esagerato ma ogni giorno rischiano aggressioni»). É «un film visto e rivisto troppe volte, continuare a far finta di nulla peggiora solo le cose. Siamo tutti razzisti se cerchiamo di far rispettare le regole? Non credo. Razzista è chi approfitta della propria diversità per trarne vantaggio. Solidarietà piena al collega e altro che essere british» scrive su Facebook il sindacalista Atm Claudio Morgillo, ex candidato in consiglio nella lista del Carroccio. E raccoglie consensi dai colleghi, c'è chi propone di mobilitarsi per difendere il controllore. «Lui è stato preso a ombrellate sulle scale, spesso volano pugni o coltellate» chiosa Morgillo.

ChiCa

Commenti

evuggio

Gio, 21/07/2016 - 10:47

La maggior parte dei signori ATM, NON VEDONO QUASI MAI queste nobili risorse che si guardano bene dal pagare il biglietto, a volte anche con strafottente ostentazione. ONORE quindi a questo GRANDE che meriterebbe un Ambrogino d'oro. Il peccato veniale di non essere riuscito a trattenere gli epiteti (comunque meritatissimi) contro questo sottouomo è trascurabile e solo la grandissima ipocrisia che ormai avviluppa tutti le persone "sinistre" può vederene uno scandalo.

fifaus

Gio, 21/07/2016 - 15:29

ipocrisia di sinistra!