Aumento affitti, protesta all'AlerTraffico in tilt

Protesta contro l'aumento degli affitti Aler ieri davanti alla sede di viale Romagna con Sunia, Cgil, Cisl, Uil, Sicet, Unione Inquilini e Uniat. Occupata la strada all'altezza di piazza Ferravilla con blocco del traffico, una delegazione è stata ricevuta dal presidente Gian Valerio Lombardi. «Per le 17.667 famiglie nell'area della protezione - diceva il volantino -, cioè quelle con redditi bassissimi, gli aumenti hanno riguardato anche la quota del riscaldamento o i servizi». Secondo i sindacati rincari che intendono «scaricare sugli inquilini il risanamento della grave condizione finanziaria di Aler Milano, determinata da una gestione sbagliata e da leggi regionali scellerate». Per il segretario Unione inquilini Gianni Belli «alla richiesta di riaprire la trattativa, Lombardi ha detto che non è nelle condizioni di farlo e che chiederà al presidente Maroni e all'assessore Bulbarelli l'eventuale autorizzazione».