Baschi sotto il Duomo Curiosità dall’estero: «Ma gente favorevole»

La curiosità di vedere i soldati sotto il Duomo di Milano: scetticismo o critica, ma anche conferma del favore riscosso fra la gente. Così la stampa internazionale si è occupata della partenza dell’operazione «Strade sicure», che da lunedì - e per sei mesi - vede i militari impegnati nel pattugliamento delle zone a rischio della città e nella vigilanza dei «siti sensibili». Le pagine internet dei maggiori magazine e quotidiani stranieri dedicano ai militari nelle strade largo spazio. Il più critico è il Times che, con il reporter Richard Owen, scrive: «Ieri gli unici soldati visibili nelle stazioni erano quelli con le valigie che partivano per le vacanze estive». «Così si finisce per spaventare i turisti», dice qualcuno. Ma «l’accoglienza dei cittadini è stata in buona parte favorevole alla presenza dell’esercito», ammette El Mundo, «anche se alcuni hanno mostrato scetticismo».