BeHouse, tre giorni di magie con i capolavori artigiani

Si aprono le porte di beHouse che, con i suoi quattro piani, è un contenitore di eccellenze italiane e internazionali, che da oggi fino a domenica 11 maggio trasformerà Palazzo Museo Minguzzi in un luogo unico dedicato all'alta artigianalità. Nel cuore di Brera, all'11 di via Palermo, l'abitazione-atelier che fu dello scultore Luciano Minguzzi diventerà la casa del bien vivre. In questi suggestivi spazi, ricavati da un'antica ghiacciaia del seicento, chi ha un debole per l'unicità potrà trovare di che innamorarsi. Gli ospiti che passeranno di qui verranno accolti dall'Associazione Italiana Maggiordomi, potranno degustare delizie, intrattenersi con orafi e cappellai e assistere alla nascita di creazioni indimenticabili.
Il côté spettacolare di questa prima edizione di beHouse sta proprio nel suo programma: durante i tre giorni (dalle 11,30 alle 22,30) gli artigiani si arrotoleranno le maniche per narrare, attraverso gesti sapienti, genesi e segreti dei loro capolavori. Qualche esempio? I pennelli di Antica Barberia Colla (nome di culto tra i gentleman milanesi) si metteranno all'opera per chi è curioso di scoprire i segreti dell'antica arte della rasatura, così come le spazzole dello sciuscià Turms, marchio di accessori esclusivi per la cura delle scarpe. Un artigiano della Selleria Maserati racconterà, gugliata dopo gugliata, come nascono gli interni delle vetture top di gamma. Fabio Borriello svelerà i segreti della sartoria napoletana, Catarzi Hat i mirabili intrecci dei suoi cappelli in paglia di Signa. Stefano Bemer mostrerà i «primi passi» delle sue calzature e Fabs Carte by Ars Color offrirà un live show dedicato alle sue tappezzerie, ancora oggi handmade.
Anche il palato incontrerà golosità su misura: quelle di Domori (da non perdere le lezioni sul cioccolato di oggi), quelle al caviale di Calvisius e poi, ancora, i drink di Velier, il Live Cuisine Show dello chef Christian Duca di Villa Paradiso Resort & Spa, i tè pregiati di Dammann Frères, le bollicine di Veuve Cliquot…. Ospite atteso, il tattoo artist di origini veronesi Mo Coppoletta, uno dei più apprezzati al mondo che arriverà direttamente da Londra. Per finire in bellezza, sappiate che tutto ciò che è in mostra potrà anche acquistato con un click grazie alla piattaforma «BeLong2Me»” lanciata per l'occasione.