«La bella addormentata» E la favola mette i pattini

La versione «on ice» interpretata dai 24 attori-atleti della The Imperial Ice Stars con coreografie mozzafiato

Michela TrainaUno spettacolo teatrale dal vivo è già una grande emozione. Se poi è ambientato su una pista di ghiaccio è qualcosa di unico. I milanesi potranno vivere questa esperienza al Teatro degli Arcimboldi (fino al 14 febbraio) che manda in scena una favola amata e raccontata da generazioni di nonni e genitori: «La bella addormentata» ma in versione «on ice». Protagonisti i 24 pattinatori della compagnia The Imperial Ice Stars, campioni di fama internazionale. Immaginate, dunque, vederli danzare tutti sulle note di Tchaikovsky interpretando diverse coreografie mozzafiato con salti estremi ad alta velocità, strabilianti piroette e incredibili effetti visivi. Insomma, una gioia per le orecchie, gli occhi e anche per il cuore. Lo spettacolo è suddiviso in due atti (con un prologo). Nel primo, il pubblico sarà catapultato nel palazzo del Re e della Regina, in occasione del battesimo della figlia Aurora. Purtroppo, si sono dimenticati di invitare il maligno stregone Carabosse che lancia alla piccola una maledizione. Scacciato dalle cinque sorelle di Aurora, il malvagio mago si rifugia nel Castello della Foresta per attendere la sua vendetta. Che si compirà quando la bimba compie i 18 anni, a causa di una coppa di champagne avvelenata. Nella seconda parte, la corsa contro il tempo (hanno 24 ore per somministrarle l'antidoto) appassionerà gli spettatori, grazie anche all'entrata in scena del Principe Désiré.La parte di Aurora è stata affidata a Olga Sharutenko (già campionessa junior di pattinaggio). Tocca, invece, a Egor Chudin, plurivincitore di competizioni internazionali, vestire i panni romantici del Principe Désiré, per dare solo un assaggio della qualità di un cast davvero unico, guidato dal direttore artistico Tony Mercer. Una favola, quindi, in grado di coinvolgere piccoli, adulti e appassionati del genere che apprezzeranno questo fantastico mix di pattinaggio acrobatico e romantica avventura.Qualche curiosità in più vi farà apprezzare ancora meglio l'enorme lavoro che si nasconde dietro le quinte. Sapete, ad esempio, che per allestire lo show i performers si sono allenati 9 e più ore al giorno, per 6 giorni alla settimana, per 7 settimane, e che durante il tour si esercitano almeno 3 ore al giorno? E che la pista di pattinaggio, in teatro, richiede 140 ore di lavoro solo per l'allestimento? Insomma, un appuntamento da non perdere. Anche perché scrivendo una semplice e-mail a eventi@bagsentertainment.com potrete ricevere una promozione esclusiva sugli spettacoli in occasione della ricorrenza di San Valentino.