Benedini scelto per la Fiera Navigli lombardi commissariati

Benito Benedini sarà il nuovo presidente della Fondazione Fiera se martedì il consiglio regionale confermerà la decisione presa ieri dalla giunta. Mentre niente nomine per Navigli lombardi, perché la società sarà commissariata in vista di un futuro accorpamento con altri enti partecipati. Per il Coreco, invece, l'ente regionale di controllo per le comunicazioni, è ancora aperta l'ipotesi di un accordo politico per assegnare la presidenza al centrosinistra che candida lo spin doctor di Giuliano Pisapia Stefano Rolando. Ma Maroni vorrebbe il posto per la Lega che lo assegnerebbe all'ex responsabile comunicazione del consiglio regionale Gianluca Savoini. Per il Pdl in gioco ci sono la giornalista Federica Zanella che da consigliere potrebbe passare presidente e Giulio Boscagli, ex assessore e cognato di Roberto Formigoni.
Tornando alla Fiera, l'accordo sul nome di Benedini era stato trovato ieri in mattinata in un incontro tra Roberto Maroni e Giuliano Pisapia che aveva dato il via libera alla proposta della Regione di puntare sul settantanovenne presidente del Sole24Ore, membro di giunta di Confindustria e in passato presidente di Assolombarda. In cambio Maroni ha accettato il nome di Gianna Martinengo proposto dal Comune per la vice presidenza. La stessa giunta ha nominato membro del cda della Fondazione Ferrario di Vanzago Giuliana Soldadino e Elena Rampinini nel cda della Fondazione Scuola dell'infanzia Mater Misericordiae di Biandronno. Maroni ha detto di aver parlato con Pisapia anche di «iniziative comuni nel campo delle attività culturali». A cominciare da quella «per contrastare l'iniziativa del governo di tagliare i fondi Fus alla Lombardia per darli al Lazio».