Il biglietto Atm: ora si acquista anche con un sms

Da lunedì per salire in metropolitana sarà sufficiente mandare un sms. E' così che si possono acquistare i biglietti di bus e metro, basta avere quell'inseparabile cellulare che diventa sempre di più un robottino factotum. Con telefonino o smartphone si invia un sms al numero 48444 scrivendo solo Atm e il costo del documento di viaggio sarà scalato dal credito telefonico. Tutto questo si chiama: sms ticketing. Ovviamente il biglietto sarà un pochino più costoso, perché al suo importo si deve aggiungere il costo dell'sms stabilito dalle tariffe imposte dal proprio gestore.

Se l'operazione sarà canonica, ovvero eseguita correttamente, l'utente a sua volta riceverà un sms che contiene un biglietto già convalidato, con la data e l'ora di convalida e un codice, denominato pnr, che serve per l'accesso in metropolitana. «Sarà sufficiente essere in possesso di un normale telefono cellulare con scheda sim italiana, prepagata o abbonamento - annuncia Atm - per accedere al servizio sms ticketing, senza il bisogno di effettuare alcuna registrazione o di installare software aggiuntivi sul proprio telefono cellulare».

La novità è stata introdotta dall'Azienda Trasporti Milanesi in accordo con gli operatori telefonici e sarà valida per tutti i clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 Itali. Forse qualcuno potrà pensare: finalmente mi libero di tutti coloro che aspettano che arrivi alla macchina erogatrice di biglietti per chidermi i soldi o per aiutarmi a fare un biglietto che sono già stracapace di fare da me. No! Purtroppo alla macchina ci si deve andare lo stesso. Il biglietto ricevuto via sms, infatti, consente di salire immediatamente sui mezzi di superficie, ma non in metropolitana dove si deve seguire un piccolo protocollo. E' necessario stampare il biglietto magnetico ai distributori automatici presenti nelle stazioni premendo il tasto dedicato «sms ticketing» e digitando il codice pnr ricevuto, nella speranza che la macchina funzioni perché anche ieri sera al Duomo non ne funzionava una.

Pare che la tecnologia ci venga sempre più in aiuto per semplificare la nostra vita, visto che lo stress di regole e di telecamere che ci controllano a ogni passo oggi sta infiacchendo di non poco le energie umane che abbiamo a disposizione. Il biglietto stampato avrà come validità il tempo residuo rispetto all'orario di convalida riportato nell'sms. Il costo è sempre di 1 euro e 50 per Atm e il prezzo del messaggino per le compagnie telefonche... Per maggio, ovvero quando arriverà Expo, sarà possibile acquistare il biglietto ordinario per Rho Fiera a 2,50 euro.

Commenti

cabass

Sab, 21/03/2015 - 16:46

Anche se alla macchinetta ci si deve andare ugualmente, almeno non c'è bisogno di maneggiare denaro e al romeno di turno si può ribattere: "Nada cash. Ce l'hai il POS?" ;-)