Bivacchi in stazione Centrale Sala: «Tutto sotto controllo»

Il sindaco invita i milanesi a vedere l'hub dei profughi Ma il centrodestra attacca: «Cosa dice? Basta degrado»

Beppe Sala scatenato sui web. Due sere fa su Instagram prima ha pubblicato una frase di Barack Obama. Il presidente Usa a fine corsa sostiene che è facile essere cinici. É conservare la speranza di fronte alle difficoltà la cosa difficile, ma necessaria. Una pillola che il sindaco ha fatto sua («così la penso anch'io»9. Poi si è recato intorno alle dieci di sera in stazione Centrale e ha visitato l'hob di via Sammartini dove sono stipati i profughi. «Siamo qui - racconta in una diretta web a fine sopralluogo -. C'è tanto da fare ma mi pare che la situazione non solo sia sotto controllo ma molto dignitosa. Inviterei i milanesi a farsi quattro passi qua dietro perchè si può fare molto per gli altri. Sono arrivate tonnellate di vestiario, oggi seicento pasti. Questa è la grande Milano e andiamo avanti». Fino a quando? Quei cinici del centrodestra (era rivolto a loro ovviamente il messaggio copiato da Obama) raccontano un altro film. «Anzichè invitare a recarsi dietro la stazione per rendersi conto della generosità dei milanesi, che non scopriamo da oggi, vada a farsi un giro davanti alla Centrale, un luogo che sia i cittadini che i turisti frequentano più spesso - attacca il capogruppo regionale di Fdi Riccardo De Corato -. Lo spettacolo in piazza Duca d'Aosta, piazza IV Novembre e le vie limitrofe è sempre più inaccettabile. Una terra di nessuno: scippi, bivacchi». E mentre, ricorda, il Comune di Milano si è mosso per recuperare la caserma Montello per ospitare da ottobre circa 500 profughi, «bene ha fatto il sindaco di Corsico Filippo Errante a pronunciare un secco mo all'accoglienza di nuovi migranti fino a che non saranno stati rimpatriati tutti quelli che non hanno diritto all'asilo».

Per la consigliera di Forza Italia Sllvia Sardone «la sua difesa el disastro attuale è imbarazzante. Sala si erge a salvatore della patria solo perchè si inventa un nuovo luogo al giorno dove sistemare i richiedenti asilo in arrivo. É incredibile che per il sindaco la realtà consolidata di bivacchi ovunque sia da considerare sotto controllo e dignitosa, basta andare in Centrale o a Porta Venezia per rendersi conto che di dignitoso non c'è nulla. Sarebbe stato sicuramente più utile un sindaco in grado di fare la voce grossa con il governo Renzi per bloccare gli arrivi». Anche il deputato della Lega Paolo Grimoldi giudica il sindaco «complice di Renzi nel creare, invece di risolvere, il problema Accogliamo decine di migliaia di immigrati, ben sapendo che si tratta nella maggior parte dei casi di irregolari e non di persone che fuggono da guerre. Così si alimenta il business delle cooperative ed associazioni che, guarda caso, orbitano tutte intorno al Pd». Accuse pesanti.

L'assessore regionale alla Sicurezza Simona Bordonali infine tira un sospiro di sollievo per aver frenato - dopo un braccio di ferro di mesi con il Comune - il progetto di trasformare il campo base Expo in un centro profughi: «Ha prevalso il nostro buonsenso. Ma controlleremo che non ci siano ripensamenti dell'ultimo minuto. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio».

ChiCa

Commenti

joecivitanova

Sab, 13/08/2016 - 16:07

Sala ha decisamente ragione: 'tutto sotto controllo', della malavita e dei clandestini. g.

tiromancino

Sab, 13/08/2016 - 17:58

Il generale iracheno che con la telecamera di fronte e diretta mondiale diceva " stiamo vincendo ",mentre i mezzi corazzati USA entravano a Baghdad,in questo caso l'orda migranti