Blitz nel canile di Rho: "Scoperte carcasse nei frigoriferi"

Blitz della guardia di finanza e dell'associazione animalista per liberare i cani dell'allevamento lager di Rho. Gli animali sono stati trovati in condizioni pietose

È stato scoperto a Rho un allevamento abusivo di cani: gli animali erano tenuti in condizioni pietose e alcune carcasse sono state trovate nei frigoriferi.

La Guardia di finanza, su segnalazione dell'Eital (Ente italiano per la tutela degli animali e della legalità ndr), ha fatto irruzione nel canile di Rho. Il blitz dei militari è stato filmato e trasmesso in diretta su Facebook dal parlamentare del M5S Paolo Bernini che da anni collabora con l'associazione animalista.

L'Eital aveva scoperto il canile qualche anno fa e aveva sporto diverse denunce. Nessuno era autorizzato ad entrare nell'allevamento e se qualcuno ci provava veniva malmenato. Oggi, la Guardia di finanza è intervenuta e ha sequestrato l'intero spazio. Il canile, infatti, non si trova in un luogo isolato, ma è nel giardino dell'abitazione dei proprietari. L'allevamento era abusivo e venivano allevati cani di taglia piccola come volpini e barboncini.

Allevamento lager in Lombardia a Rho in provincia di Milano ispezione insieme a EITAL e Guardia di Finanza

Pubblicato da Paolo Bernini su Venerdì 18 marzo 2016

Gli animali erano tenuti in gabbie piccolissime, senza cibo né acqua. Nel giardino sono stati trovati anche molti volatili chiusi in gabbia e due pony magrissimi. Nel corso del blitz, i militari hanno trovato diverse carcasse di cane in alcune pentole e frigoriferi. Secondo l'associazione, gli animali, una volta deceduti, non venivano smaltiti regolarmente, ma venivano cucinati per gli altri cani.