In Bocconi la prima laurea dei «tre continenti»

I diplomi conseguiti contemporaneamente in un'università americana e una asiatica

Il World Bachelor in Business (WBB) è il programma ideato da Università Bocconi con la University of Southern California e Hong Kong University of Science and Technology, che ha prodotto in questi giorni i primi laureati in Economia, ma non solo, grazie all'unione di tre grandi atenei nel mondo. Studiare in tutto il mondo, per muoversi con il pensiero e la conoscenza in un pianeta dove non ci sono più frontiere. Dall'autunno 2013 gli studenti hanno studiato in tre continenti ottenendo un triplo titolo riconosciuto in Europa, America e Asia.

Durante quattro anni di studio a Los Angeles, Hong Kong e Milano, i ragazzi hanno seguito corsi tenuti da professori rinomati a livello internazionale. Il programma di studio prevede una formazione d'aula rigorosa, una totale immersione culturale nei tre paesi ed un'esperienza nel mondo del lavoro.

Il corso di laurea chiede che ciascun studente frequenti almeno un anno in tutte e tre le università partner. Si comincia a Los Angeles alla University of Southern California Marshall School of Business, per poi trasferirsi per il secondo anno in Asia, a Hong Kong, presso la HKUST Business School. Per il terzo anno ci si sposta dal Pacific Rim al cuore dell'Europa per studiare alla Bocconi a Milano, che partecipa con orgoglio a questa nuova avventura.

Per il quarto anno, infine, ciascuno studente ha scelto in quale dei tre atenei terminare il proprio corso di laura. In questi giorni si sono laureati trentotto studenti di dodici Paesi rappresentati. Il 47% degli iscritti appartiene a Paesi europei, 37% del Nord America, 16% dell'Asia.

«Lo scopo è di preparare una nuova generazione di leader, per le opportunità di un mondo globale che richiede una conoscenza» oltre ogni barriera, muro o confine dice Carlo Altomonte, direttore del WBB.

«Quando abbiamo iniziato il programma non avevamo idea del valore dell'esperienza che avremmo vissuto in tre continenti, viaggiato in oltre venticinque paesi e studiando due lingue straniere, il tutto mentre seguivamo lezioni ed esami come un qualsiasi studente di Economia. Non è stato sempre facile adattarsi» spiega la neolaureata Maria Sofia Gazzotti.

Augusto Vighy racconta: «Oltre alla laurea in Economia, il WBB mi ha permesso di esplorare le mie passioni. Alla University of Southern California ho avuto modo di affiancare alla mia laurea una specializzazione in cinema, frequentando le lezioni nella scuola migliore al mondo. Dopo uno stage in una casa di produzione a Hollywood, intendo continuare il mio percorso nell'industria dell'entertainment». Dice Lorenzo Discandia: «Vengo da un piccolo comune pugliese, Vieste. Vivere in queste metropoli e studiare in campus universitari così diversi da quelli italiani ha esaudito appieno la mia curiosità».

EG