Boschi a fuoco: decollano i Canadair

Incendi nelle province di Varese, Sondrio, Como. Quattro aerei in volo

Elena Gaiardoni

A Varese in località Campo dei Fiori e località Rasa un incendio è in atto dal 26 ottobre: attivati volontari Aib e Parco del Ticino. Quindici persone in località Campo dei Fiori hanno lasciato la propria residenza. Ieri via Campo dei Fiori di Varese è rimasta chiusa al traffico. Difficile domare il fuoco che due notti fa ha interessato, in particolare, i comuni di Luvinate, Barasso e Comerio.

A Barasso, in località Pian delle Resinose, dove il fumo è risultato particolarmente intenso, si è provveduto all'evacuazione precauzionale di alcune persone. È stato reso operativo un Canadair del Coau proveniente da Genova. A Tavernerio in provincia di Como nell'incendio di resinose attivo dal 27 ottobre è al lavoro la Comunità Montana (CM) Triangolo Lariano. Operativo un elicottero regionale dalla base di Talamona e un Canadair del Coau; a Forcola (Sondrio) l'incendio è attivo dal 27 ottobre. Sul posto CM Valtellina di Morbegno. Operativi due mezzi regionali dalla base di Talamona e un canadair arrivato da Genova; a Tremosine (Brescia) incendio attivo dal 27. Sul posto CM Alto Garda e i vigili del fuoco. Operativo un elicottero regionale dalla base di Vilminore di Scalve e un elicottero della Provincia Autonoma di Trento.

«La Regione Lombardia sta facendo la propria parte e sta collaborando con gli enti a tutti i livelli. Sono all'opera quattro Canadair arrivati dalla Repubblica Croata con cui confidiamo di domare le fiamme. Ringrazio tutte le persone impegnate nelle attività di spegnimento» commenta Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, protezione civile e immigrazione della Regione.

Questi ultimi incendi di autunno fanno salire il drammatico bilancio del 2017 di circa 140 mila ettari di bosco andati a fuoco dall'inizio dell'anno, il triplo del 2016. Emerge da un'analisi della Coldiretti. A far aggravare i tragici eventi nei boschi ha contribuito la siccità di ottobre con una caduta di pioggia più che dimezzata: un calo del 54% rispetto alla media, ma con punte del -98% in Piemonte e del -67% in Lombardia. La Lombardia brucia e, cosa aberrante, gli uomini attendono che gli animali fuggano dai boschi per ucciderli.