Le boutique sono musei l'ufficio una «Passeggiata»

Dal centro a Brera il design conquista le griffe di moda Al Salone, De Lucchi rende magico l'ambiente di lavoro

Tra Salone e Fuorisalone, siamo entrati nel vivo del toubillon di eventi e presentazioni. Alla fiera del mobile, l'archistar Michele De Lucchi mette in scena l'ufficio del futuro che dice addio alla scrivania, ai luoghi chiusi e austeri e diventa «una palestra attrezzata per allenare la mente e il corpo, uno spazio in cui le relazioni generano nuove idee e possibilità». A Rho-Pero, De Lucchi ha realizzato una grande installazione di 1.600 metri quadrati, dedicata alla progettazione degli spazi di lavoro, La Passeggiata . L'opera è un percorso circolare, una passerella che sale verso l'alto e conduce il visitatore alla scoperta dei meandri dell'ambiente lavorativo.

Spostandoci in città, tantissimi gli eventi che da ieri stanno animando i tanti quartieri coinvolti, tra installazioni, video, mercati di frutta e nuove collaborazioni. Per la design week le vetrine de La Rinascente diventano un museo all'aperto: ospitano infatti Pasted , una mostra realizzata dalla gallerista londinese Libby Sellers, che presenta la collezione Serpentine Galleries Wallpaper, in uscita a maggio 2015. Questa collezione inaugurale di wallpaper comprende tredici pattern di artisti come John Baldessari, Marc Camille Chaimowicz e Ai Weiwei. Mai come quest'anno il design sta contaminando anche la moda. L'appuntamento più colorato è quello di Marni , che ha trasformato il suo showroom in un mercato di frutta, il Marni Mercado de Paloquemao, ispirato all'omonimo mercato di Bogota. Ancora colore da Missoni , che con il gioco di specchi e riflessi dell'installazione Mirroring anticipa la mostra «Missoni, l'Arte, il Colore» che inaugura il 19 aprile al MAGA di Gallarate. È tutta bianca, invece, la caverna traslucida realizzata per Cos da Snarkitecture con centinaia di strisce di tessuto bianco. Un'installazione minimalista, come lo stile del marchio, dove lo spettatore è invitato a perdersi e rilassarsi. È bianca anche l'installazione Serpentì creata dall'archistar Zaha Hadid per Bulgari , approdata nel giardino del Bulgari Hotel di Milano dopo aver debuttato nel 2011 all'Abu Dhabi Art Fair. Anche La Perla mette in vetrina il design con il pouf-tavolino «Esprit d'atelier» creato per il marchio da Walter Terruso, che si è ispirato alle lavorazione della lingerie e alle forme sinuose del corpo femminile. A poca distanza Byblos espone l'opera in resina dell'artista Emanuela Gualdon, ispirata alle grafiche Bauhaus della collezione primavera estate del marchio.

All'interno del negozio di via Montenapoleone Fendi presenta invece, in anteprima mondiale, The Armchair of Thousand Eyes, una poltrona interamente realizzata a mano da Fernando e Umberto Campana usando gli iconici e coloratissimi Bag Bugs della maison. Imponente l'installazione all'interno del negozio Brooks Brothers : un Golden Chandelier composto da 378 miniature realizzate a mano, sospese su fili d'oro, ideato da Squire and Partners e realizzata da Marangoni Design. Larusmiani insieme all'architetto Marco Piva presenta in boutique il progetto Dress Seat Code: sedute in legno fossile dal disegno geometrico rivestite di speciali tessuti Larusmiani. Morellato firma invece una lampada gioiello, Chiari di lunae, realizzata con la Vetreria Vistosi.

In via Montenapoleone è iniziato intanto all' Audi City Lab , il temporary store inaugurato oggi da Audi Italia con la rassegna di incontri aperti al pubblico. Personaggi che vanno dal sociologo Francesco Morace, passando per il fashion Designer Romeo Gigli, fino al musicista e produttore Marracash, si confronteranno con figure di spicco del mondo Audi.

A rendere omaggio all'anima green degli italiani è invece il Giardino mobile che eBay porta in giro per la città, un'oasi su due ruote dedicata ai prodotti casa e giardino che percorre i luoghi più rappresentativi della design week. Ovviamente tanty party e tanta musica. Stasera al Tempio Temporary Space di via Forcella 7 Club Haus 80's e Cocomicò organizzano una serata house speciale pensata apposta per il pubblico del Fuorisalone. E in città non mancano divertenti provocazioni: Grilli seviti nel bicchiere, in purezza oppure alla vaniglia, ovvero i Critter Bitters progettati dalle designer Julia Plevin e Lucy Knops.