Brasiliana sequestrata e stuprata In manette pregiudicati italiani

Ha il volto devastato da contusioni ed ecchimosi, ha perso molto sangue, è ancora in stato di choc e, secondo i medici del San Paolo, ne avrà per almeno 30 giorni. È una ragazza di 31 anni, clandestina e di origine brasiliana. La poveretta martedì sera è stata sequestrata, picchiata e violentata da due italiani, catturati tra mercoledì e ieri dalla polizia. In manette sono finiti così Carlo Palillo, 51 anni, nato a Cardito (Napoli), con precedenti per violenza e maltrattamenti in famiglia e Maurizio Chianese, operaio milanese di 27 anni, con precedenti per spaccio e resistenza.
I due hanno incontrato la donna intorno alle 23.30 in via Washington, lei doveva tornarsene a casa, ad Assago e loro le hanno offerto un passaggio. Invece, l'hanno portata nell'appartamento di Chianese, in via Giambellino, dove l'hanno trattenuta con la forza fino al mattino, quando l'hanno picchiata per avere un rapporto sessuale e poi costretta alla violenza. Attorno a mezzogiorno la brasiliana è riuscita a scappare e ha incontrato il custode che ha chiamato il 113.