Bresso, 5 giorni senza nuovi casi Sta rientrando l'allarme legionella

Gallera: «Quarantacinque pazienti su 52 sono stati dimessi»

«Negli ultimi 5 giorni non sono stati segnalati nuovi casi di legionella a Bresso e questo, con tutte le cautele del caso, ci fa ben sperare che l'emergenza stia rientrando». Lo ha comunicato ieri l'assessore al Welfare Giulio Gallera aggiungendo che «dei 52 casi ad oggi registrati, 45 pazienti fortunatamente si sono ristabiliti e sono stati dimessi dagli ospedali. Da quando è partito l'allarme legionella a Bresso non era mai trascorso un arco di tempo così lungo senza nuove segnalazioni. «Questo ci fa sperare - continua l'assessore - che la curva epidemica sia in discesa o quantomeno stabile». Continua comunque dell'Ats Milano, della Direzione generale Welfare e degli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità. Una task force che sta mappando da giorni tutto il territorio. Proseguono senza sosta anche le attività di controllo del laboratorio di Prevenzione di Ats dove sono in corso le analisi colturali di 568 campioni prelevati. I primi esiti indicano una percentuale molto bassa, circa il 13%, di alloggi (6 su 45) risultati positivi alla legionella, questo tenderebbe a far escludere l'ipotesi che il batterio sia annidato nell'acquedotto. «Le indagini - spiega Gallera - si stanno concentrando sulle torri di raffreddamento degli impianti di condizionamento dell'aria. Stiamo proponendo al sindaco di emettere apposite ordinanze affinchè i gestori effettuino le opportune manutenzioni e bonifiche».

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 09/08/2018 - 15:23

in patania fate attenzione all'ebola!