Caccia ai fondi, il Comune copia Telethon

Raccolta di donazioni on line per finanziare le iniziative legate alle associazioni

Il modello sarà quello delle aste per la ricerca della fondazione Telethon. Palazzo Marino lancerà un appello a partecipare anche con un piccolo contributo a progetti sociali innovativi, e si potrà seguire on line il contatore che si avvicina alla meta. La giunta ha approvato le linee di indirizzo per sperimentare azioni di crowfunding, chiedendo a privati e cittadini di partecipare ai progetti proposti delle associazioni. Quelli che riusciranno ad ottenere un finanziamento almeno pari alla metà dell'importo complessivo potranno beneficiare di un contributo da parte del Comune per la restante parte non coperta, fino ad un massimo di 50mila euro. La giunta ha stanziato un pacchetto di 400mila euro per supportare il meccanismo. «Grazie a queste azioni di crowdfunding i progetti innovativi ad alto contenuto sociale avranno un'opportunità reale per finanziarsi ed emergere oltre a favorire lo sviluppo di una città più innovativa e che guarda al futuro in maniera solidale - spiegano gli assessori al Lavoro Cristina Tajani e al Welfare Pierfrancesco Majorino -. In questo modo coinvolgiamo direttamente i cittadini nell'azione dell'amministrazione. In altre parole, raccogliendo una sollecitazione che ci viene in particolare dall'associazionismo, siamo pronti a dare un sostegno economico a quei progetti che nascono grazie alle idee dei cittadini e che si diffondono grazie a risorse in buona parte raccolte pubblicamente».

Nei prossimi mesi verrà predisposto il bando che indicherà i soggetti e le tipologie di progetto ammesse a concorrere ai contributi. Progetti e idee che potranno spaziare dallo sviluppo di una città più accessibile, grazie alla rimozione delle barriere, all'aumento della connettività a progetti di impresa sociale. I progetti che attireranno buona parte dei fondi con il crowfunding avranno diritto al contributo pubblico.