A caccia dell'affare d'oro a prezzo scontato Milanesi e turisti affollano le vie del centro

Seconda giornata di saldi: negozi presi d'assalto, molti i clienti stranieri

Con l'anticiclone delle Azzorre che riporta il caldo, dopo una pausa del clima torrido che aveva asserragliato Milano fino a domenica scorsa, in concomitanza con l'inizio di luglio tornano anche i saldi. E ieri il cocktail è stato ideale. Tempo bello e mite, ma non eccessivamente caldo. Refrigerato quanto basta da qualche folata che invogliava milanesi e turisti a entrare nei negozi con i prezzi ribassati e un'ampia scelta di assortimento a disposizione, trattandosi del secondo giorno dei ribassi.

La stagione dello shopping a prezzi tagliati è iniziata sabato un po' in sordina, ma già ieri sembrava che la timidezza dei compratori fosse un po' sparita. In centro, moltissimi i negozi aperti per sfruttare l'avvio della promozione. Presi di mira soprattutto le atelier di abbigliamento e calzature - sportive ed eleganti - più sottotono invece valigerie e pelletterie dove i cartellini continuavano a indicare cifre comunque importanti, nonostante lo sconto.

È presto per i bilanci essendo soltanto all'inizio del periodo canonico per gli affari a prezzo di convenienza, però anche nel primissimo pomeriggio e nell'ora del pranzo domenicale la clientela affollava gli spazi davanti ai camerini dei negozi di via Dante per provare i capi più interessanti. La processione dei cacciatori dell'occasione d'oro è andata rimpolpandosi con il passare delle ore. L'opportunità di trascorrere una giornata all'aria aperta senza morire di caldo, alla ricerca del vestito a lungo inseguito, a prezzo scontato, è stata una tentazione irresistibile. Anche in corso Vittorio Emanuele turisti e milanesi sono entrati nei negozi a caccia dell'affare.

Come si sa, però, i saldi nascondono spesso molte trappole. I consigli per evitare brutte sorprese è di dare credito a rivenditori di fiducia. Controllare che sul cartellino sia indicato il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il nuovo costo. Attenzione alla merce. Non deve essere danneggiata, perché il cambio non sempre è possibile e data la riduzione dell'assortimento non è detto che, a qualche giorno di distanza, si trovi la taglia voluta di qualche altro capo. Meglio dunque provare attentamente ciò che si intende acquistare e guardare con occhio critico ciò che sta per entrare nell'armadio.