Cade sulla A1, morto un motociclista Casalpusterlengo

Un motociclista lodigiano è morto l'altra sera cadendo, per cause in corso di accertamento, all'altezza dell'uscita di Casalpusterlengo. Per consentire i soccorsi e i rilievi, il traffico è stato dirottato su un'unica corsia, creando interminabili colonne. Le prime segnalazioni di un motociclista a terra sono arrivate alle centrali operative l'altra sera attorno alle 21. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e alcuni equipaggi della polizia stradale di Lodi. Inutili però i soccorsi perché l'uomo , un lodigiano che stava procedendo in direzione sud, all'arrivo del personale medico era però già morto. Contemporaneamente la polstrada iniziava gli accertamenti per cercare di capire cosa fosse successo, in quanto non sembra che la caduta del centauro fosse da addebitare all'urto con un altro veicolo. Le ipotesi più probabile per spiegare la caduta rimangono dunque il malore oppure l'ostacolo improvviso che il motociclista ha cercato di evitare. Per effettuare i rilievi, a cui ha partecipato anche il magistrato di turno alla procura di Lodi che ha coordinato le operazioni, e per permettere la rimozione della moto distrutta nello schianto, la corsia è stata chiusa a lungo creando notevoli disagi alla circolazione.