Calci a un cane, finisce in questura Piazzale Maciachini

Un ucraino di 22 anni, irregolare ma privo di precedenti, è stato denunciato l'altra sera per maltrattamenti ad animali, dopo aver preso a calci, senza ragioni apparenti, il cagnolino di una signora. È stata proprio la donna, una sessantaduenne, a chiamare il 113 verso le 23.30, spiegando che mentre portava a passeggio i suoi tre piccoli meticci ai giardini di piazzale Maciachini, ha incrociato un gruppo di ragazzi. Uno dei suoi cani si è avvicinato ai giovani, attirato dai loro richiami, e uno di loro gli ha sferrato un calcio, andato però a vuoto. Non contento, ha inseguito e afferrato la bestiola, fecendola volare in aria per poi farla ricadere da circa un metro e mezzo d'altezza. Il ragazzo è stato portato in questura, identificato e poi denunciato per maltrattamenti ad animali, ma anche per lo stato di clandestinità.

Commenti

paolodb

Lun, 19/08/2013 - 10:00

"Privo di precedenti"? Non era mai stato beccato. Ora però l'hanno identificato e denunciato, così quando ammazzerà qualcuno forse finirà in galera qualche mese. Poi ci parlano di "prevenzione dei reati" ...