Caldo in arrivo, ecco dove tuffarsi

Aperti i 4 centri balneari e le vasche scoperte. All'Acquatica anche musica e sport

Antonio Ruzzo

Ci siamo, in settimana è attesa l'estate, quella vera. «L'anticiclone sarà in rinforzo su gran parte dell'Europa centro-meridionale e porterà il caldo anche in Italia e in particolare al Nord dopo tanti giorni di piogge e clima fresco- spiegano i meteorologi e l'aria calda del Nord Africa farà salire il termometro ben oltre i 30 gradi...». Il clima perfetto per un tuffo in piscina, per inaugurare una stagione che ufficialmente è cominciata già da qualche giorno con l'apertura dei centri balneari del Comune. Che sono quattro: il Lido in piazzale Lotto, il centro Argelati di via Segantini, la piscina Romano di via Ampere e la Scarioni di via Valfurva. Per chi non ha voglia di mettersi in viaggio e per chi non va in ferie sono una possibilità per sfuggire al caldo in arrivo. Resteranno aperte fino al 28 di agosto e faranno in pratica quasi orario continuato dalle 10 del mattino alle 19 di sera con giorni di chiusura fissati il lunedì per il Lido e la Scarioni, il martedì per la Argelati e il mercoledi per la Romano. I prezzi, che dallo scorso anno sono stati aumentati, vanno dai sette euro nei giorni feriali agli 8 delle giornate festive. Ma non solo centri balneari. Già aperti infatti sono anche gli altri impianti a vasche scoperte gestiti da Milanosport a cominciare dalla Cardellino in zona Lorenteggio che, dopo la recente ristrutturazione è diventato un completo e moderno Centro sportivo con una vasca scoperta molto frequentata e un grande solarium. Stessa sorte per la Sant'Abbondio in zona Chiesa Rossa da trent'anni al servizio della zona 5: dopo la ristrutturazione della struttura ospita diverse attività di Acquafitness, nuoto, fitness e organizza ginnastica riservata agli «over 55». Infine il centro Saini, in via Corelli. Con due vasche da 25 e una da 50 e con un'estensione di 160mila metri quadri è il centro di Milanosport che può ospitare ogni genere di attività Non solo. In questo periodo finito l'anno scolastico accoglie centinaia di bambini dai 5 ai 14 anni che si iscrivono alle attività dei campus in un anticipo di vacanza tra gioco e sport. L'offerta estiva si completa con le piscine coperte come Mincio, Solari, Arioli-Venegoni, Cantù, Sozzani e Cozzi che per dare la possibilità di godere la bella stagione ai bagnanti si sono dotate di solarium gratuiti. Infine l'Acquatica park di via Airaghi, il parco acquatico, gestito per il secondo anno consecutivo dal Centro Sportivo Italiano in collaborazione con la Fondazione Oratori Milanesi che sarà aperto fino al 4 settembre. La filosofia è quella di offrire alla città un polo educativo capace di diventare un punto di riferimento per tutti i cittadini con particolare riferimento alle famiglie, ai ragazzi e ai giovani. Piscina, giochi, animazione, musica, sport, eventi e cultura sono alcuni degli ingredienti proposti dal parco per trasformare una semplice giornata in piscina in un'esperienza molto più ampia e significativa. Lo scorso anno sono stati 64 mila i ragazzi degli Oratori estivi che si sono tuffati dagli scivli dell'Acquatica Park.