Cantieri aperti nelle stazioni: disagi concentrati in un mese

Qualche disagio è inevitabile. Il prezzo dei lavori nelle fermate metropolitane di Loreto e Garibaldi non si quantifica solo in milioni di euro, ma anche in sacrifici dei cittadini. In primo luogo, quello di scendere alla fermata successiva o di prendere la navetta sostitutiva per recarsi a casa o al lavoro. Niente di drammatico, insomma, solo qualche scomodo inconveniente.
Anche perché Atm è puntuale nell’informare i clienti con cartelli e annunci all’altoparlante. «Ricordiamo ai viaggiatori che la fermata di Garibaldi sarà chiusa fino a domani in direzione Abbiategrasso. Ci scusiamo per il disagio», avvisa una voce femminile. «Abbiamo scelto di realizzare il restyling ad agosto per non dare troppi fastidi agli utenti - spiega Roberto Degani -. Nei restanti mesi i lavori saranno soprattutto di notte e non avranno effetti negativi sulla normale circolazione dei treni».
E allora ecco il calendario delle interruzioni. Per quanto riguarda Garibaldi, oggi è chiusa la banchina in direzione Abbiategrasso. Da domani a domenica 17 agosto lo sarà quella in direzione Cascina Gobba-Cologno-Gessate. I disagi tornano nella stessa direzione sabato 23, mentre il giorno dopo si invertono. Da lunedì 25 agosto tutto tornerà alla normalità.
Oggi e domani, sulla linea uno di Loreto, sarà chiusa la banchina in direzione Sesto San Giovanni, mentre da giovedì a domenica sarà bloccata in direzione Rho e Bisceglie. Sabato 23 e domenica 24, interruzioni alternate: prima verso Rho e Bisceglie, poi verso Sesto. Atm ha istituito navette di collegamento tra le stazioni di Garibaldi e Gioia e di Loreto e Lima.