Il Codacons denuncia: "I prezzi di Starbucks ​sono troppo alti"

I prezzi della catena sono troppo alti, un cappuccino costa 4,50 euro

Cappuccino di Starbucks sotto indagine, i prezzi della catena sarebbero troppo alti per il Codacons. In effetti, per poter gustare un cappuccino si dovrebbero spendere 4,50 euro, contro 1,30 di media cittadina. Ma andiamo per ordine. Le associazioni dei consumatori sono insorte davanti al listino prezzi di Starbucks.

E se qualche negoziante si dice certo che sarà un boomerang per la catena mettere certi prezzi, i milanesi si renderanno sicuramente conto del costo eccessivo e preferiranno il buon ed economico caffè sotto casa, altri gridano allo scandalo e promettono battaglia.

Il Codacons ha infatti presentato un esposto all’Antitrust “per verificare la correttezza della pratica commerciale posta in essere” da Starbucks nel primo punto vendita italiano nel capoluogo milanese. La denuncia presentata dichiara che i prezzi sarebbero “lontanissimi dalla media praticata a Milano, dove per un espresso si spende in media 1 euro e 1,30 euro per il cappuccino”, contro le tariffe della catena americana, 1,80 per un caffè e addirittura 4,50 per il cappuccino.

L’associazione giustifica la sua presa di posizione accusando Starbucks di imporre “tariffe senza dubbio fuori mercato, che possono rappresentare un danno per gli utenti italiani che vogliono provare l’esperienza di consumare un caffè da Starbucks, e devono sottostare a listini decisamente elevati”.

L’Unione nazionale consumatori premette di essere favorevole alla nuova apertura, in quanto maggior concorrenza può solo far bene. Ma sottolinea come un aumento dell’80% in più sulla media milanese non sia comunque accettabile. Il presidente Massimiliano Dona ha spiegato che un espresso costa 1,80 euro, per passare poi a 3,50 se all’americana e a salire ulteriormente se più particolare.

La Federazione italiana pubblici esercizi, Fipe, si dice fiduciosa nei confronti del giudizio dei consumatori. Avranno l’opportunità di scegliere secondo buon senso. La federazione ricorda inoltre che i bar in tutta Italia sono al momento 149,154, con un volume di affari pari a 18 miliardi di euro.

Probabilmente Starbucks avrà successo, la coda chilometrica che c’è stata il giorno dell’inaugurazione è prova tangibile della sua attesa. Ma l’Italia è la patria di cornetto e cappuccino, abbiamo davvero bisogno di spendere tanto per una colazione americana?

Commenti

Giorgio5819

Dom, 09/09/2018 - 16:39

"I prezzi di Starbucks ​sono troppo alti"... basta non entrarci... Milano é piena di magnifici bar, torrefazioni, pasticcerie, centinaia di esercizi dove qualità e prezzi sono di gran lunga migliori !

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 09/09/2018 - 18:32

E' la legge di mercato, almeno finché ci sono babbioni in circolazione.

Gabriele184

Dom, 09/09/2018 - 18:45

Ultimamente, il Codacons deve periodicamente dimostrare la propria esistenza in vita...

Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 09/09/2018 - 19:05

Saranno fatti suoi, io non ci entro ed e' fatta.

Albius50

Dom, 09/09/2018 - 19:10

Il CODACHE.. ma vi pare possibile che dica certe scemenze, personalmente STARBUKS non avrà alcun euro dal sottoscritto, perché sono una persona INFORMATA ma non certo dai CODACONS (ENTE PRIVATO INUTILE) ma da il LISTINO PREZZI ESPOSTO.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 09/09/2018 - 19:50

se aspettano che ci entri io fanno prima a scendere sulla terra gli estraterrestri.purtroppo i polli da spennare ci saranno sempre....

seccatissimo

Lun, 10/09/2018 - 01:58

A mio avviso questo intervento del Codacons è del tutto fuori luogo e ridicolo !

cgf

Lun, 10/09/2018 - 09:25

4,5 è il prezzo normale per loro nei negozi in giro per il mondo, basta seguire il consiglio di Giorgio5819 ed il caffè è spesso più buono, ma soprattutto le brioches, torte etc sono di "fabbricazione molto più recente" e non hanno visto surgelatori.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/09/2018 - 10:53

Ed a me....

il_Caravaggio63

Lun, 10/09/2018 - 11:26

basta non andarci, se poi c'è gente che butta via i propri danari fatti loro. io ho eliminato anche a casa cialde e quant'altro, e prendo il caffe in chicchi , un ottima qualità di caffè si acquista sui 12 euro al kg, e ci vengono circa 200 caffè, costo tazzina 5 cent

AndyFay

Lun, 10/09/2018 - 11:51

Il Codacons altra banda di idioti! Zara e Primark hanno distrutto il commercio al dettaglio per i prezzi bassi ma Starbucks li ha alti e non va bene. Ma da Starbuck non ci ci puo' andare tutta Milano e ognuno spenderà i propri soldi come vuole.

qwewqww

Lun, 10/09/2018 - 15:34

Giusto pagare di più a Starbucks perchè offre un servizio in più alla città,quello di protezione.Come la Apple e le molte multinazionali in centro,che sono strategiche per il centro di Milano,per attirare turisti e per difendere il centro,perchè più che per quello che vendono,portano "protezione" alla città.Nel senso che se qualche giorno ti spunta all'improvviso dalla capitale straniera d'Italia,roma,qualche politico tipo l'avellinese di maio o il padaromano salvini,con qualche strampalata idea di chiudere i negozi del centro di Milano la domenica,tra cui quelli di Starbucks e della Apple,per direzionare i flussi turistici altrove,per es. roma,a quel punto interverrebbero le multinazionali,quindi gli Stati Uniti,a impedire questa ingiustizia.Un pò come la web tax europea a Bruxelles che ora i tedeschi stanno frenando per paura di dazi sulle auto tedesche negli usa.Alla fin fine a brigante(romano) si risponde brigante e mezzo...

antonbear

Lun, 10/09/2018 - 17:21

Come in tutte le attività, sarà il mercato a decidere la sopravvivenza di questo o altri locali ,di ogni genere ,ma senz'altro non chiuderà troppe persone faranno la fila da Starbucks solo per poter dire agli amici di esserci stati!!!!!