Via al car sharing col telefonino Ma il piano di mobilità è dell'82

Ieri in piazza XXIV Maggio il primo giro di prova del sindaco Giuliano Pisapia che si è prestato a fare da testimonial. La tessera personale consegnata gratuitamente, «ma non è un privilegio» spiega Pisapia perché per lanciare «car2go» iscriversi sarà gratis fino a tutto settembre e in aggiunta saranno anche regalati 30 minuti di guida. Già a disposizione le prime 154 Smart Fortwo che da settembre diventeranno 450. Una flotta che, ha spiegato Gianni Martino manager Operations Car2Go in Italia «secondo gli studi fatti nelle altre città, potrebbe togliere dalle strade ben dodici auto per ognuna messa a disposizione per il noleggio». Solo 29 centesimi al minuto (tutto incluso compreso carburante e «Area C»).
E, intanto, dalla Regione l'assessore alle Infrastrutture Maurizio Del Tenno annuncia che si metterà mano al Piano della mobilità che essendo datato 1982 ha compiuto ormai trent'anni. Ed essendo cambiati usi e costumi non è più adeguato e comporta inevitabili sprechi con treni da 700 posti che viaggiano vuoti e altri che costringono i pendolari ad ammassarsi nelle carrozze.