Carnevale, si ride con il clown festival

La mimosa dell'8 marzo spunta quest'anno all'occhiello dei clown. Anche le «Quote Rosa» con naso rosso a pallina sfilano sabato nell'ambito del «Milano Clown Festival», l'assessore Chiara Bisconti compresa, insieme alle compagnie d'artisti da strada che trasformeranno la città in un circo all'aperto da domani fino all'ultimo giorno di carnevale. «Ne combineremo di belle anche alla Bisconti!» ha assicurato Maurizio Accattato, ideatore e direttore della Scuola di arti circensi e teatrali di Milano, che in conferenza stampa ha fatto parlare la sua marionetta, un Accattato in miniatura.
Lo slogan è una frase di Papa Francesco, «Il vero potere è il servizio», massima religiosa «un po' strana per noi che siamo comunisti e per me, allievo di Dario Fo» ha detto Accattato, ammettendo che la sinistra ai suoi buffoni di corte. Il debutto di domani è alla Casa della Carità alle 11 con il Pic - Day. Dopo il pranzo parte per via Padova la parata su un autobus di dodici metri, spinto a mano dagli stessi clown nelle aeree cittadine. Sul tetto, un palco per fare musica. La meta: il carcere di San Vittore per uno spettacolo di Moriss e il Pronto intervento clown, i Clown minimi, i Clown Nostalgie e i NaniRossi. La ciliegina sulla torta è la sera al Circo Pic presso il parcheggio Gioia Pirelli, sotto la chapiteau più grande del festival. Viene presentata una maratona di iniziative lunga 600 giorni, che si concluderanno nell'autunno del 2015, e che coinvolgono la Casa della Carità, San Vittore e la Locanda alla Mano.
Giovedì la parata si replica in piazza Duomo alle 12 in stile red carpet. Fino all'8 marzo gli spettacoli si susseguono initerrottamente nelle due tensostrutture nel quartiere Isola. L'altro tendone infatti è il Circo Bussa presso il Cavalcavia Bussa. Sono 130 appuntamenti in 17 luoghi cittadini, al chiuso e all'aperto: da piazza Minniti a piazza della Scala, dall'Osteria al 9 in via Thaon di Ravel al Mamusca in via Davanzati 2 a corso Garibaldi, e tutte le compagnie circensi coivolte, otto in concorso, provenienti da Italia, Guatemala, Francia, Stati Uniti, Brasile, Spagna, Argentina, verranno vagliate anche da una giuria di bambini dai 5 ai 12 anni.
La cerimonia di premiazione si tiene sabato 8 marzo alle 20.30 al Circo Pic, dove il concerto della «Famiglia Rossi» presenta brani di Enzo Jannacci e un sound che ricorda i Negress Vertes e i Mano Negra. Per la prima volta il Festival ospita la Compagnia pittorico teatrale di segno e colore, che vaga per Milano insieme ad una bimba, a Claudio Jaccarino, fondatore del Laboratorio di Cromografia a Milano e al poeta Ettore Vachino, offrendo a tutti ma soprattutto ai piccoli «ri - tratti di strada», dipingendo a mano anche le mascherine sui volti dei baby. Lo spagnolo Hilton Hilton e l'americano Jango Edwards sono i due artisti di punta della manifestazione. Il 7 e l'8 marzo alle 16 al Teatro Sala Fontana si tiene l'esibizione «Clown in Libertà» del Teatro Necessario di Parma.