«Caro Giuliano, non è più tempo di ricandidarsi» Fabio Pizzul, cattolico Pd: facciamo le primiarie senza divisioni

Fabio Pizzul, cattolico di riferimento del Pd, che ne pensa del conflitto che si è scatenato a sinistra?«Tutto sta a vedere se è un conflitto reale o un gioco di schieramenti in una coalizione che ha opinioni diverse su come arrivare a trovare proposte sulla città».Meno in politichese, sta con Sala o con Pisapia? «Ritengo la candidatura di Sala importante e interessante per il centrosinistra. Certo che tutta questa confusione fa pensare che qualcuno voglia in qualche maniera boicottarla».Chi sarebbe il boicottatore?«Probabilmente chi ritiene che la sua figura non sia compatibile con la sinistra. I partiti a sinistra del Pd, alcuni dei quali stavano un po' stretti in una coalizione che io ritengo debba andare avanti».Crede ci sia un piano per presentare più di un candidato?«Non vorrei che qualcuno fosse alla ricerca di un incidente per rompere con Sala e con il Pd e presentare un'altra candidatura. Mi riferisco a Sel, ma non solo, dal momento che mi pare che Rifondazione e Basilio Rizzo si sono già chiamati fuori». Una ricandidatura di Pisapia secondo lei potrebbe rimettere insieme la sinistra?«La candidatura di Pisapia secondo me non è nelle cose, rischia di essere fuori tempo e molto probabilmente non verrebbe neanche più capita dai cittadini. Ciò non toglie che io ero tra coloro che auspicava potesse ricandadarsi, ma c'era tempo e modo per farlo».Detto da lei fa un certo effetto. Che cos'è cambiato?«Ho sempre creduto in un secondo mandato di Pisapia, ho trovato intempestiva la sua dichiarazione di non volersi ripresentare, ho insistito perché ci ripensasse. Ma adesso il suo ruolo, prezioso, è di mantenere unita la coalizione e voler giocare a fianco del candidato della sinistra. Non si faccia tirare troppo la giacchetta di qua e di là».Vuol dire che c'è un solo candidato ed è Sala?«Facciamo attenzione a non far scappare Sala. Sarebbe una perdita non solo per il centrosinistra ma soprattutto per la città. Facciamo queste primarie senza divisioni, come previsto ».Come valuta l'ipotesi Balzani? «Ho grandissima stima della Balzani: è competente e ha fatto bene come vicesindaco. Ho l'impressione che qualcuno la stia usando per fomentare battaglie interne. Se si candiderà alle primarie, vedremo».