Casa, Pisapia: «Poteri straordinari ai sindaci» Incontro Anci-premier

È tornato a chiedere poteri straordinari per affrontare l'emergenza abitativa, Giuliano Pisapia che ha partecipato all'incontro dei delegati Anci con il premier Renzi. «Ho ribadito la proposta in attesa della riforma della pubblica amministrazione che Renzi ha detto farà in aprile, - ha spiegato Pisapia - di anticipare una semplificazione procedurale che potrebbe determinare poteri straordinari al sindaco, o a chi riterrà il governo, sull'assegnazione degli appartamenti sfitti non ancora in regola dal punto di vista dell'agibilità». In questo caso si potrebbe dare la possibilità di assegnarli e ai cittadini di «dedurre dall'affitto le spese» affrontate per la sistemazione dell'alloggio. Per Pisapia «sarebbe uno snellimento delle procedure e una sperimentazione che darebbe ai sindaci la possibilità di rispondere a una situazione di emergenza che è una priorità». La risposta di Renzi? «Ha presente la questione, la ritiene assolutamente convincente e necessaria. Certo, la proposta è da verifica in Parlamento per vedere se c'è il consenso».
Il premier ha dato anche rassicurazioni sulla riforma della città metropolitana: «La riforma costituzionale deve essere modificata - ha spiegato Pisapia - per dare alle Città metropolitane autonomia non solo finanziaria ma anche ordinamentale-legislativa su alcuni temi».

Commenti

Giorgio5819

Sab, 22/03/2014 - 09:19

Poteri straordinari a questa zecca? Per consegnare nelle mani di rom e abusivi di ogni genere le chiavi degli alloggi a costo zero! Per trovare nuovi nidi per i suoi amici spaccavetrine...diamo il potere ai milanesi per levare dalle palle questo demente.