Cassazione Privatizzazione Aem, respinto il ricorso di Palazzo Marino

Si riapre la battaglia sulla privatizzazione di oltre il 17% della ex Aem (oggi A2A), realizzata con due delibere comunali contestate dai soci di minoranza per la golden share concessa al Comune di Milano e prevista dallo statuto di Aem. La Corte di Cassazione, infatti, ha dichiarato la giurisdizione del Tar in materia respingendo il ricorso presentato a marzo 2008 da Palazzo Marino, in cui il Comune sosteneva che i giudici amministrativi non avevano titolo a decidere in materia poiché la privatizzazione di una società come Aem, seppur pubblica, era un atto privato e quindi di materia del tribunale civile. Ora i piccoli soci si preparano a riassumere la causa davanti al Tar e, in caso di sentenza a loro favorevole, tutti gli scenari sono aperti: tra questi c’è una possibile richiesta di risarcimento danni, attraverso una class action.