«Il cavallo di Leonardo diventi simbolo di Expo»

La statua bronzea del Cavallo pensato e disegnato da Leonardo da Vinci dovrebbe essere uno dei simboli di Expo 2015 così come «lo sarà il David di Michelangelo». A proporlo il sottosegretario all'Expo della Regione Fabrizio Sala che vorrebbe riservare un ruolo di prestigio al monumento oggi collocato davanti all'architettura liberty dell'Ippodromo del galoppo di san Siro su un basamento di marmo. Un'opera so,o progettata dal genio di Vinci a cui nel 1482 Ludovico il Moro Duca di Milano propose di costruire la più grande statua equestre del mondo: un monumento a suo padre e fondatore della casata Francesco Sforza duca dal 1452 al 1466, anno della sua morte. Così Leonardo tra il 1482 e il 1493 progettò il modello in creta del cavallo, oggi perduto, che si sarebbe dovuto fondere nel bronzo. «L'opera - assicura il sottosegretario Sala - ha un valore simbolico molto forte: non solo perché progettata per la Milano rinascimentale, ma anche perché nella sua fase finale è stata resa possibile da tutta una serie di personaggi americani che hanno dimostrato il grande amore per Leonardo e per il capoluogo lombardo». Un'opera che diventa «il simbolo plastico dell'energia vitale, un tema dell'Expo che non può non rendere omaggio a Leonardo a Milano, un artista che proprio qui fa convergere milioni di visitatori per ammirare le sue opere lasciate in città».
Incidente diplomatico, invece, con la Provincia dopo che l'assessore comunale Chiara Bisconti ha annunciato l'accordo con Coni, Expo e Regione per un calendario di grandi eventi sportivi che in vista del 2015 faranno «di Milano la capitale dello sport». Visto che, dice la Bisconti, «lo sport è un elemento essenziale per lo sviluppo del tema di Expo, con particolare riferimento alla sana alimentazione e ai corretti stili di vita. Lo sport e gli eventi collegati, poi, svolgono un'azione di forte richiamo e possono essere un grande veicolo». In calendario appuntamenti di prestigio come le finali di Euroleague di basket l'anno prossimo e l'Heineken Cup di rugby nel 2015. E sempre nel 2015 Milano sarà sede dei mondiali di canoa. «Leggo sulle agenzie di stampa - replica piccata l'assessore provinciale Cristina Stancari - di un accordo firmato dal Comune per portare a Milano grandi eventi. Ricordo solo che i mondiali di canoa, così come quelli di sci nautico che si svolgeranno all'Idroscalo, sono stati aggiudicati al nostro Paese grazie ad un'azione sinergica tra le due Federazioni e la Provincia, proprietaria dell'impianto».

Commenti

Silvano Poma

Lun, 09/12/2013 - 11:26

L'idea mi sembra buona. Il Cavallo di Leonardo è ora sottovalutato e relegato in un bel posto, dove lo vedono in pochi. Mi chiedo se questa non sia l'occasione per trovare una sistemazione più visibile: io propongo da sempre lo spazio vuoto antistante la Stazione Centrale.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 10/12/2013 - 16:49

Tempo perso, siamo a dicembre 2013 e continuo a chiedermi quali infrastrutture saranno pronte per l'Expo.