La cena virtuale con Krizia per non dimenticare

Stasera il cocktail più chic (e più colto) è allo spazio Krizia di via Manin, dove si celebra il ricordo di Mariuccia Mandelli. La stilista milanese da poco scomparsa, che è stata fra le prime ad aprire la moda all'arte e alla cultura, è ricordata nel video «A cena da Krizia». Una cena virtuale in cui personaggi come Gillo Dorfles, Giovanni Gastel e Beppe Modenese parlano del dna della griffe, ma anche di arte, musica, cultura. Ricordano di quella volta che Andy Wahrol arrivò qui a cena dopo la visita al «suo» Cenacolo pop, sette giorni prima di morire. Mentre Ico Migliore, Jacopo Foggini, e Piero Pinto (architetto ideatore e progettista dello spazio Krizia) raccontano come è nato il primo «fuorisalone» culturale, che ospitava le opere di Ingo Maurer e Ron Arad (che una volta si misero a giocare a ping pong in un angolo...): una vera chicca, insomma. Altro appuntamento da non perdere: a Palazzo Durini, Dondup allestisce un'istallazione visiva con un tableau vivant sviluppato nei tre saloni principali, la Sala Quadreria, la Sala Giuseppe Bossi e la Sala Canova. Fa da cornice musicale l'incontro tra le note classiche e i sound elettronici: al piano c'è Michelangelo Decorato e in consolle il dj Adrien Cardoso. All'Unicredit Pavillon si brinda invece all'inaugurazione del Fashion Hub Market, con le creazione di 16 nuovi nomi della moda. Dopo cena, dalle 22, il popolo della moda si trasferisce in via Messina per il party di Byblos nel locale dello stilista Manuel Facchini, dove arte, musica e moda si incontrano e creano un'atmosfera super contemporanea.PDO