Central District: Riqualificazione e sicurezza per la Zona 2

La stazione centrale di Milano, crocevia di lavoratori e viaggiatori, investe sulla sua riqualificazione con eventi e maggiore attenzione alla sicurezza. L'obiettivo è quello di diventare un distretto culturale e ludico, che faccia da punto di riferimento per l'intera città. Questo progetto di valorizzazione della Zona 2 di Milano sarà presentato l'11 luglio alle ore all'Hotel Principe di Savoia, dal comitato «Centrale District», che per la prima volta ha messo in rete le principali attività commerciali e alberghiere limitrofe a piazza Duca d'Aosta. Si parlerà di sicurezza e riconversione del quartiere in un momento in cui i fatti di cronaca portano alla ribalta numerosi episodi di violenza e criminalità avvenuti nella zona. Un inno all'imprenditorialità e alla voglia di cambiare le cose partendo da idee concrete e attuabili.

Tra gli obiettivi del Comitato c'è in primo luogo la maggiore fruibilità della zona. Possibile grazie alla creazione di un cartellone di eventi di rilevo, capaci di intrattenere i cittadini e di creare una sinergia positiva tra le attività proposte e una presenza sempre maggiore di turisti nella vita del quartiere. Si punta anche alla riscoperta di vie e angoli poco conosciuti e visitati attraverso la volontà di renderli più attrattivi. Un ruolo importante sarà ricoperto anche dai grandi hotel che dovranno diventare, in futuro molto vicino, dei poli di riferimento per manifestazioni e iniziative. Un grande passo avanti per il capoluogo lombardo la cui economia è in gran parte basta sul terziario e che vede in attività alberghiere, commerciali e di ristorazione la sua grande forza e il simbolo di un italianità che è una vera eccellenza anche agli occhi esteri. Interverranno alla presentazione il presidente del Comitato Consuelo Hernández e i presidenti di Apam e Turismo Assolombardia e Confindustria. Grande interesse mosso anche dal Comune nella figura dell'assessore alla Cultura Filippo del Corno e dalla Regione con Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico e turistico.

Andrea Baiardi