Centrale, di nuovo il suk E (di nuovo) il giro di vite

Sempre più emergenza profughi. Altre pattuglie, piazza blindata

«Pattuglioni» e «coordinati» - come vengono chiamati nel gergo delle forze dell'ordine le pattuglie di decine di uomini chiamati a svolgere un servizio mirato in una determinata zona - si susseguiranno all'interno e intorno alla stazione Centrale. Tutto questo per rafforzare i controlli dopo l'episodio di venerdì di cui è stato protagonista Mamadou Kante, senegalese 27enne. L'africano dopo aver litigato e ferito un militare in pattugliamento ai giardinetti di piazza Duca d'Aosta e avergli toccato il calcio del fucile, ha malmenato anche un carabiniere durante l'arresto, creando il caos nella piazza. Dove in molti stranieri lo hanno difeso, lanciando persino una bottiglia contro un' autoradio.