Centri sociali, il solito copione: occupato il Lirico

I «ragazzi» ieri hanno occupato il Teatro Lirico. Dalle 10.30, agitando fumogeni e tenaglie, un gruppo di 150 appartenenti all'area eversiva studentesca, hanno deciso di insediarsi nell'ex Teatro Lirico di via Larga organizzandosi proprio come avevano fatto negli uffici regionali per i No Expo Days dopo il May Day Parade, con una Taz (temporary autonomous zone) di un giorno. Oggetto della nuova protesta? I test Invalsi in programma stamattina nelle scuole superiori, per valutare i livelli di apprendimento degli studenti al terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Stavolta però Palazzo Marino l'ha presa male. E l'assessorato ai Lavori pubblici e Arredo urbano e quello alla Sicurezza - che hanno in carico il prestigioso edificio per un restauro - hanno denunciato «i ragazzi» ai vigili.