Cervelli in fuga? All'istituto Negri stavolta tornano

«Cercansi giovani appassionati per la scienza, astenersi non sognatori». È l'annuncio di Ester Zito, ricercatrice di 35 anni, al suo ingresso all'istituto Mario Negri, grazie al programma pro carriere istituito da Telethon per favorire le giovani eccellenze in Italia: un finanziamento quinquennale di oltre 500mila euro che consentirà la creazione di un gruppo di ricerca indipendente da lei guidato e incentrato sullo studio delle malattie genetiche. Ester Zito torna così a fare ricerca in Italia, dopo quattro anni negli Usa e a Cambridge.
La giovane ricercatrice formerà attorno a sé uno staff di «menti fresche», come le chiama lei: un'equipe fatta da italiani e stranieri che darà un primo segnale di inversione di rotta. E dimostrerà che anche i laboratori italiani hanno il loro appeal per i ricercatori stranieri.