CHE C’È DI NUOVO

All’Auditorium di largo Mahler il Teatro Franco Parenti organizza una serie di concerti di grande spessore tra jazz e suoni contemporanei. Stasera tocca ai Manhattan Transfer, lo spettacolare ed eclettico gruppo vocale che mescola jazz, brani classici di Gershwin e Cole Porter e divertissement pop.
Il gruppo - che prende nome dall’omonimo romanzo di Dos Passos - è nato a New York nel 1972 su iniziativa del taxista Tim Hauser ed è composto da Alan Paul e dalle voci femminili di Laurel Massé e Janis Siegel, vista recentemente da solista al Blue Note.