CHE C’È DI NUOVO

Dopo Hong Kong e Tianjin, il Corpo di Ballo della Scala ha registrato il tutto esaurito anche a Pechino, dove l'ultima rappresentazione del Sogno di una notte di mezza estate di George Balanchine è stata salutata con quindici minuti di applausi.
La prossima tappa sarà Shangai (dal 16 al 18 novembre) per le manifestazioni conclusive di Italia Cina, ma il direttore del Corpo di Ballo Fréderic Olivieri pensa già ai prossimi progetti: una tournée in Giappone a giugno, una collaborazione «stretta» fra l'Accademia della Scala e l'Accademia di Danza di Pechino. «Non ci aspettavamo un successo così grande - ha sottolineato Olivieri -. È stata una bella sorpresa».