Chef stellati dal mondo in cattedra da BulgariL'EVENTO «EPICUREA»

Immagini, sapori, profumi, colori e suggestioni da mondi lontani fanno sognare e viaggiare virtualmente ogni giorno. Un evento di rilievo non soltanto in vista di Expo 2015 può regalarci invece una splendida e sorprendente realtà e conquistare il nostro palato. Fino al mese di aprile 2014, una volta al mese per due serate d'eccezione nei saloni del ristorante hotel Bulgari di Milano (www.bulgarihotels.com), sette chef stellati e già affermati a livello internazionale, coordinati dal resident chef Andrea Ferrero e in collaborazione con Andrea Petrini racconteranno le loro storie e l'evoluzione della loro cucina proponendo un menù rappresentativo. L'evento dal nome evocativo «Epicurea» segnerà quella che è la tendenza della cucina per il futuro: lo scambio tra culture alimentari che si oppone alla singolarità e al carattere distintivo del piatto esclusivamente locale o regionale, pur ricordando attraverso la memoria ricordi e sensazioni delle tradizioni. Oggi e domani il protagonista di Epicurea sarà il grande chef australiano Ben Shewry del ristorante «Attica» di Melboune; entrare nel suo mondo attraverso i suoi piatti (dai sapori fondenti, precisi) è un po' come sfogliare le pagine di un libro che si vorrebbe rileggere in continuazione. L'evento proseguirà il 13 e il 14 gennaio con Daniel Patterson del ristorante: «Coi» di San Francisco (vanta due stelle Michelin); il 3 e il 4 febbraio sarà la volta di Kobe Destramaults chef del belga: «In de Wulf» (una stella Michelin); il 3 e il 4 marzo si ritornerà negli States in compagnia di Danny Bowien chef dei ristoranti: «Mission Chinese» di New York e di San Francisco. La conclusione del festival prevista per il 14 e 15 aprile vedrà come protagonista Andrea Fantin del Ristorante Bulgari della Ginza Tower di Tokyo (una stella Michelin). Un progetto non solo avveniristico e bello ma con sfondo sociale importante che non dimentica le persone che si trovano in difficoltà e situazione di disagio. I fondi raccolti sono stati devoluti da Bulgari per sostenere l'intervento di «Save The Children».