Chi è

Scrittore, intellettuale, libraio antiquario ed editore, Alberto Vigevani fu in relazione di amicizia con alcuni dei nomi più noti della cultura del Novecento. Nel 1937 partecipò ai Littoriali della cultura e nel 1938, dopo le leggi razziali, si iscrisse all’università di Grenoble. Nel 1938 è tra i fondatori, con Luciano Anceschi, Raffaele De Grada , Vittorio Sereni, Ernesto Treccani e altri del movimento e della rivista Corrente, alla quale collabora come critico letterario e teatrale con lo pseudonimo di Berto Vani. Nel 1941 aprì a Milano la libreria antiquaria «Il Polifilo» cui nel 1959 si aggiunsero le Edizioni «Il Polifilo», casa editrice che pubblicò opere di Leon Battista Alberti, Aldo Manuzio, Filarete, Palladio. Autore di numerosi romanzi e di poesie, nel 1970 vinse il premio Bagutta con il romanzo «L’invenzione».