Ciclista investito: in fin di vita

L'impatto contro il parabrezza dell'auto, il 26enne è in coma

Un omaggio particolare a Milano. È quello riservato per il 2016 dal calendario storico dell'Arma dei carabinieri ispirato dal tema «i carabinieri e le arti» e presentato ieri al comando provinciale di via Moscova insieme all'agenda dedicata al centenario della Grande guerra.

Questa edizione si fregia dell'introduzione di Philippe Daverio e di Ferruccio De Bortoli. Il comandante provinciale, colonnello Canio Giuseppe la Gala, ha evidenziato l'omaggio fatto quest'anno nel calendario proprio al capoluogo lombardo. «Nella pagina di settembre - ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri di Milano - le “Visioni simultanee“ di Umberto Boccioni del 1912 mostrano il turbinio di una città in via di espansione, esaltando il fascino e il dinamismo della realtà meneghina, con i nuovi quartieri».

«Ed è proprio su questa città di un'Italia rinnovata - prosegue il colonnello La Gala - che viene inserita una coppia di carabinieri che, coinvolti anch'essi dalla potente energia di Milano, vigilando dall'alto, con la solita presenza protettiva e rassicurante - sulle strade, sul traffico e sulle case, per garantire quella sicurezza che rappresenta il più prezioso dei beni indivisibili».