Cinquanta telefonate al giorno alla ex: in cella per stalking Milanese di 36 anni nei guai

Lei aveva interrotto la relazione nel gennaio scorso e il comportamento di lui si era fatto subito ossessivo: l' aspettava sotto casa, le bussava alla porta a orari impensati, le ha rigato l'auto. Ma erano le telefonate il vero incubo: secondo i tabulati reperiti dai carabinieri della stazione Porta Genova Damiano Di Nuno, 35 anni, disoccupato residente in via Savona, era capace di telefonarle anche 400 volte in una settimana. In un'occasione, a maggio, l'uomo ha effettuato 153 telefonate nell'arco di tre giorni.
La donna, una quarantacinquenne italiana residente in zona Fiera, ha sporto denuncia per molestie. Negli ultimi sei mesi, infatti, l'uomo l'ha pedinata, l'aspettava sotto casa, arrivando persino a danneggiarle l'automobile perché non accettava il fatto di essere stato lasciato.
A carico dell'uomo, che aveva già alcuni precedenti, è scattata la misura cautelare in carcere.