Club Haus 80’s, i Magazzini Generali si tingono di fluo

Qualche giorno fa il popolo della movida si è lanciato in una biciclettata in pieno giorno durante il blocco del traffico a Milano. Ora torna nel suo habitat naturale: la pista della discoteca

Qualche giorno fa il popolo della movida si è lanciato in una biciclettata in pieno giorno durante il blocco del traffico a Milano. Ora torna nel suo habitat naturale: la pista della discoteca. Ma, attenzione: non una pista qualunque. Scordatevi la solita festa pettinata dei locali milanesi, scordatevi look laccati e formalità varie. Qui stiamo parlando di Club Haus 80’s che da anni anima i venerdì notte milanesi e «infrange» le regole di privé e liste. Quest’anno le serate saranno ai Magazzini Generali e proporranno, accanto ai brani più famosi degli anni Ottanta, anche musica a cavallo tra la disco anni '70 e quella influenzata dall'elettronica, fino ad arrivare alla prima house music del '88-'89, nu wave, italo disco, pop e trash.

A battezzare la stagione, assieme ai dj Lorenzo Fassi e Marco Rigamonti, un ospite d'eccezione: Dimitri From Paris, star francese nota per i suoi dj set eclettici e i suoi remix di brani disco e 80s. Firma di alcune chicche come A Night At The Playboy Mansion (riconosciuta come una delle 100 compilation più belle di sempre), il dj farà ballare anche il popolo di Club Haus 80's. Si comincia il 21 settembre, con il Fluo party, diventato ormai un cult nei club di mezza Europa. Magliette fosforescenti e accessori che reagiscano alle luci uv saranno d'obbligo. E per chi non fosse provvisto di accessori, ci penserà lo staff di Club Haus 80's a truccare l'intero popolo della notte anni Ottanta e a distribuire gadget fluorescenti a tutti.

Ogni venerdì sarà proposta una serata a tema: la rivincita dei Nerds (tutti con gli occhiali aggiustati con lo scotch e le camicie a quadrettoni), la serata rock (ispirata ai miti degli anni Ottanta, dai Queen al Boss), la serata Wall street (tutti con le banconote nel taschino e l'orologio sul polsino). E, neanche a dirlo, non mancheranno le sorprese.