Collegio degli Istituti Filippin:non solo buona istruzione, ma crescita per la vita

Preparare oggi gli uomini e le donne di domani a una realtà in costante evoluzione. Parlare il linguaggio della loro epoca. Il linguaggio multimediale, quello scientifico e della cultura umanistica perchè sappiano vivere in armonia con le lingue moderne, per un futuro senza frontiere culturali e linguistiche. Declinare tradizione e modernità, perché si formino in armonia con le necessità di futuri adulti realizzati e consapevoli, in grado di affrontare responsabilità e avversità. Trasmettere loro, attraverso lo studio, quei valori profondamente cristiani che li accompagnino per tutta la vita. L'attenzione alla alla crescita dei giovani non si limita pertanto a una buona istruzione scolastica.

Numerose sono le attività che concorrono a fornire una vera e propria crescita di chi ha ha scelto il Collegio degli Istituti Filippin, uno dei più importanti e prestigiosi complessi educativi d'Italia (Paderno del Grappa-Treviso), gestito da una tradizione di sapere formativo secolare, quello della Congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane. Scuola regolare al mattino, studio guidato nella prima parte del pomeriggio con la presenza di educatori esperti. Nella seconda parte viene privilegiata l'attività sportiva utilizzando palestre, piscine, campi sportivi di cui l'Istituto è fornito. Poi ancora studio. E, dopo cena, musica, sala giochi, videoforum, fitness. Per capire e incontrare l'altro in difficoltà sono attive inoltre varie attività di volontariato. Una filosofia di successo che trova radici nella tradizione Lasalliana e che ha educato generazioni di giovani italiani, provenienti da tutta la Penisola. Particolarmente interessante risulta, oggi, la proposta formativa superiore, dove hanno preso corpo il Liceo Europeo a indirizzo giuridico-economico e il nuovissimo Liceo dell'Innovazione e Tecnologia per l'Impresa: il primo per chi manifesta interesse alle dinamiche politiche, sociali ed economiche nazionali e internazionali, attitudine per le lingue straniere e per le istituzioni giuridiche ed economiche. Il secondo cura in particolare la conoscenza dello sviluppo delle tecnologie e delle scienze anche e, soprattutto, attraverso l'esperienza viva delle loro applicazioni pratiche, attraverso la programmazione informatica, la modellazione 3d e l'attenta analisi delle realtà aziendali più innovative. In entrambi i corsi, ampio lo spazio dedicato agli stage linguistici, agli interscambi di studio, alle attività di inserimento aziendale.

«La nostra missione è riuscire a motivare i ragazzi nel modo più appropriato - dice il professor Roberto Parolin, responsabile del convitto - attraverso corsi di approfondimento, attività extracurricolari. L'apprendimento scolastico si accompagna alla crescita morale ed etica dei nostri allievi in un binomio inscindibile».