Coltellate fra stranieri, passante feritoStazione Centrale

Due clandestini hanno deciso di regolare le loro faccende nell'atrio della stazione Centrale a colpi di coltello e nel parapiglia un passeggero è rimasto ferito a un braccio. L'immediato intervento di una squadra di ghisa in servizio antiabusivi ha però consentito di bloccare i due, che si sono dichiarati cittadini afghani, ora in comando per la loro identificazione ufficiale. Secondo una prima ricostruzione i due, forse dei ladri, hanno avuto una vivace discussioni, probabilmente per la spartizione di qualche bottino. Poi uno dei due ha tirato fuori il coltello per regolare la questione. L'altro ha preferito non approfondire ulteriormente la discussione ed è scappato in mezzo alla gente che assiepava l'atrio. Nell'inseguimento un passante è stato ferito di striscio al braccio: è stato poi portato in codice verde al Fatebenefratelli, nulla di grave. Nel frattempo otto agenti della Locale in servizio antiabusivi li hanno circondati, costringendoli a fermarsi senza ulteriori violenze. Portati in comando hanno detto di essere irregolari e di provenire dall'Afghanistan, dichiarazioni ora al vaglio degli investigatori.